SETI ITALIA "G. Cocconi" - Divulgazione scientifica e distributed computing
c/o Dr. Bruno Moretti Turri - via Crispi, 3 - 21100 Varese - Tel. +39 340 9935956 - brmoret@libero.it

  Meteo  Sole  Cielo     Terremoti   Radio     Letture

Le dimensioni dell'Universo, delle stelle e dei pianeti
(dal cielo, una lezione di umiltà)
di Bruno Moretti Turri IK2WQA


"Giaciamo tutti nel fango, ma alcuni di noi guardano alle stelle."
"We are all lying in the gutter, but some of us are looking at the stars."
Oscar Wilde


Le dimensioni della Terra (Earth, diametro Ø 12.756 km) rispetto a Venere (Venus, Ø 12.104 km),
Marte (Mars, Ø 6.794 km), Mercurio (Mercury, Ø 4.880 km) e Plutone (Pluto, Ø 2.274 km).
N.B.: la nostra Luna ha un diametro di 3.476 km, ergo è più grande di Plutone e più piccola di Mercurio.

Un extraterrestre appena arrivato sulla Terra, esaminando le informazioni che forniamo ai nostri bambini in televisione, alla radio, nei film, sui quotidiani, nelle riviste, nei fumetti e in molti libri, potrebbe facilmente concludere che ce la mettiamo tutta per insegnare loro la violenza, lo stupro, la crudeltà, la superstizione, la credulità e il consumismo. Grazie alla nostra costanza e alla continua ripetizione, in molti casi parecchi bambini alla fine imparano proprio questa lezione. Che tipo di società potremmo creare se profondessimo lo stesso impegno
nell'insegnare la Scienza e un senso di speranza?

Carl Sagan


Le dimensioni dei giganti pianeti gassosi Giove (Jupiter, diametro Ø 142.984 km),
Saturno (Saturn, Ø 120.536 km, ovviamente esclusi gli anelli), Urano (Uranus, Ø 51.118 km) e Nettuno (Neptune, Ø 49.532 km)
rispetto ai piccoli pianeti rocciosi in basso: Terra (Earth), Venere, Marte, Mercurio e Plutone (Pluto).

Un extraterrestre che cercasse dei terrestri intelligenti avrebbe una possibilità su mille di trovarli,
mentre se andasse a cercare gli stupidi terrestri ne troverebbe 99 su 100.
Sylvie Coyaud, Radio24 sul SETI


Le dimensioni del Sole (Sun, diametro Ø 1.390.000 km) rispetto ai pianeti.
Vedi anche le immagini del Sole e delle macchie solari in tempo reale 

Compito della Scienza non è aprire una porta all'infinito sapere, ma porre una barriera all'infinita ignoranza.
Il Galileo Galilei di Bertolt Brecht


Fotografie della Terra riprese da circa 6.000.000.000 = 6 miliardi di km di distanza
(oltre l'orbita di Nettuno) dal Voyager 1 nel 1990. Photo NASA courtesy.

Si dice che l'astronomia insegna la modestia, e io aggiungo, che è un’esperienza che costruisce il carattere. Io penso che non c’è forse nessuna migliore dimostrazione della follia della presunzione umana che questa immagine da lontano del nostro piccolo mondo. Secondo me, essa sottolinea la nostra responsabilità di avere più gentilezza e compassione l'un con l'altro e di preservare e curare teneramente
quel pallido puntino blu, l'unica casa che noi abbiamo mai conosciuto.

Carl Sagan, Riflessioni su un granello di polvere


Le dimensioni delle stelle Arcturus (Arturo, alpha a Boötis, diametro Ø 22.101.000 km),
Pollux (Polluce, beta b Geminorum, Ø 11.120.000 km) e Sirius (Sirio, alpha a Canis Majoris, Ø 2.335.000 km) rispetto al Sole.
A questa scala Giove è grande un pixel e la Terra è invisibile.

L’umanità ha le stelle nel suo futuro, e il futuro è troppo importante per essere perso a causa
della sua follia infantile e della superstizione che la mantiene nell’ignoranza.
Isaac Asimov


Le dimensioni delle stelle Antares (alpha a Scorpii, diametro Ø 1.330.000.000 km), Betelgeuse (alpha a Orionis, Ø 903.500.000 km),
Aldebaran (alpha a Tauri) e Rigel (beta b Orionis) rispetto ad Arcturus, Pollux e Sirius. A questa scala il Sole è grande un pixel e Giove è invisibile.
La stella più grande conosciuta è VY Canis Majoris che, con un Ø di 2.900.000.000 km, è più del doppio (in Ø NON in volume!) di Antares!

Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma non sono sicuro sulla prima!
Albert Einstein


L'animazione mostra le dimensioni relative dalla Terra a VY Canis Majoris.

Non è il concetto di intelligenza extraterrestre a essere difficile da afferrare. È il concetto opposto che incontra resistenze.
Isaac Asimov


Le stelle più vicine al Sole (Sun) in un raggio di 12,5 anni luce. Le stelle sono 33.

Un anno luce è pari a 9,4608 x 1012 km = 9.460.800.000.000 km perchè la velocità (celeritas) della luce è c = 299.792,458 km/s

Linea che mostra la velocità della luce in un modello in scala. Dalla Terra alla Luna, 384.400 km, circa 1,28 secondi
considerando la distanza media centro Terra/centro Luna.

La probabilità di successo è difficile da stimare, ma se noi non cerchiamo mai, la possibilità di successo è zero.
Giuseppe Cocconi & Philip Morrison, Cercando comunicazioni interstellari


I dintorni del Sole (Sun) in un raggio di 250 anni luce. Le stelle sono circa 260.000.

Noi non abbiamo ancora trovato nessun alieno, ma, sul lungo periodo, io sono ottimista. I Terrestri stanno solo imparando come trovarlo.
Dan Werthimer, direttore scientifico di SETI@home


I dintorni del Sole (Sun) in un raggio di 5.000 anni luce. Le stelle sono circa 600 milioni.
Si comiciano a vedere i bracci ("arm" in inglese) a spirale della Via Lattea, la nostra Galassia.

Vivi come se tu dovessi morire domani, impara come se tu dovessi vivere per sempre.
Live as if you were to die tomorrow, learn as if you were to live forever.
Mohandas Karamchand Gandhi


Nebulose e ammassi stellari in un raggio di 10.000 anni luce dal Sole.
Clicca qui per ingrandire l'immagine.


Il centro della Via Lattea indicato dalla X rossa, visto dalla Terra si trova in direzione del Sagittarius.




La nostra Galassia, la Via Lattea, ha un diametro di circa 100.000 anni luce
ed è molto simile alla galassia a spirale nella figura sopra in alto, vista di taglio nella figura sopra in basso.
Il Sole (Sun) è posto a circa 27.000 anni luce dal centro della Via Lattea, nel braccio di Orion,
tra il braccio a spirale del Perseus e quello del Sagittarius.


Il Gruppo Locale del quale fanno parte la Via Lattea (Milky Way).
Le distanze dalla Via Lattea sono espresse in migliaia di anni luce (kly, kilo light years).

L'unico modo di scoprire i limiti del possibile è arrischiare un piccolo passo oltre, nell'impossibile.
Arthur C. Clarke


Il nostro Gruppo Locale (Local Galactic Group) con gli altri gruppi e ammassi (cluster) galattici che costituiscono il Superammasso della Virgo.

Il nostro ago nel pagliaio è sfuggente, ma molti di noi hanno la sensazione che cercarlo
sia una delle più grandi imprese che la nostra specie possa affrontare.
Frank Drake, primo radioastronomo SETI


I superammassi (supercluster) di galassie in un raggio di 500 milioni di anni luce da noi, cioè dal Superammasso della Virgo (Virgo Supercluster).
Sono evidenziati anche i "vuoti" o "lacune" (void) tra i superammassi.

Ho molto spesso trovato un’opposizione viscerale all’eventuale esistenza di intelligenze superiori alla nostra. Per secoli, il maschio umano, imbevuto di superiorità, HA RIFIUTATO L'INTELLIGENZA AGLI ANIMALI E PERSINO ALLE DONNE. E se, impressionato dalle forza della natura, riconosce talvolta delle intelligenze infinite, queste appartengono ad un mondo al di fuori del reale, dunque fuori competizione. Se gli si parla di eventuali intelligenze superiori a lui, viventi nel mondo reale, allora alza le spalle! Questi comportamenti potrebbero essere all’origine dell’opposizione di certe persone all’idea di intelligenze extraterrestri. Io mi auguro che prendiamo coscienza in modo disinvolto e libero della posta intellettuale di primaria importanza che può rappresentare questo campo di ricerca.
Non tentiamo di ignorarlo, spinti come siamo da comportamenti irrazionali.

Jean Heidmann, radioastronomo SETI


I superammassi in un raggio di 2 miliardi di anni luce da noi.


Nell'universo attualmente conosciuto (minimo 15 miliardi di anni luce) si stima che ci siano
100 miliardi di galassie mediamente costituite da 100 miliardi di stelle.


Sarebbe sicuramente avventato supporre che da nessun'altra parte dell'Universo
la Natura abbia ripetuto lo strano esperimento che le è riuscito sulla Terra.

Arthur Stanley Eddington

La ricetta per fare un uomo di media corporatura è la seguente: 15 kg di carbonio, 4 di azoto, 1 di calcio, mezzo di fosforo, 200 g di sodio, 150 di potassio, 150 di cloro, qualche grammo di una quindicina di altri elementi (tra i quali alcuni esotici, come il selenio, il litio e il vanadio in dosi infinitesimali) e quattro secchi d’acqua da 10 litri. I 40 litri d’acqua a loro volta si possono ottenere combinando 5 Kg di idrogeno e 35 Kg di ossigeno. Costo commerciale del tutto: poche migliaia di lire. […] I 5 Kg di idrogeno e il pizzico di litio vengono dal big-bang, risalgono a 15 miliardi di anni fa. Gli altri ingredienti sono più recenti, per produrli l’universo ha dovuto evolversi per vari miliardi di anni, miliardi di stelle hanno dovuto nascere, splendere, morire, rinascere nel seno di nebulose generate da collassi stellari. I 15 Kg di carbonio sono stati costruiti dentro una stella nella fase terminale della sua vita, unendo 3 atomi di elio. I 35 Kg di ossigeno derivano dalla fusione di carbonio ed elio nel nòcciolo di stelle caldissime. Il ferro è cenere di stelle esaurite. Anche calcio, fosforo, zolfo, cloro, sodio e azoto vengono da caldissime fucine stellari.
Le tracce di elementi ancora più pesanti ci arrivano dalle supernovae.
Insomma, siamo nati dalle stelle.
Piero Bianucci, Nati dalle stelle

I tuoi figli
non sono figli tuoi,
sono i figli e le figlie della Vita stessa.
Tu li metti al mondo
ma non li crei.
Sono vicini a te
ma non sono cosa tua.
Puoi dar loro tutto il tuo amore
non le tue idee.
Perché essi hanno le proprie idee.
Puoi dar dimora al loro corpo
non alla loro anima.
Perché la loro anima abita nella casa dell’avvenire
dove a te non è permesso di entrare neppure col sogno.
Puoi cercare di somigliare loro
ma non volere che somiglino a te,
perché la vita non ritorna indietro
e non si ferma a ieri.
Tu sei l’arco che lancia i figli verso il domani.
Kahlil Gibram

Sullo stesso argomento:
ARTICOLO: L'Universo a portata di mano  bellissimo lavoro di E. Territo
VIDEO: The Universe - How big are you?  time 2' 21"
VIDEO: Our Sun System - Size of planets and stars to scale  time 3' 35"
VIDEO: How big is the Universe?  time 9' 39"
VIDEO interattivo: Universcale, from the Universe to the nanoworld (from 1027m to 10-15m)  time 30'
CALCOLATORE:
Make a scale model of the Solar System and learn the REAL definition of "space"
CALCOLATORE: Your age on other worlds (La tua età su altri mondi)
CALCOLATORE: Your weight on other worlds (Il tuo peso su altri mondi)
CALCOLATORE DEI DISASTRI UMANI


Torna ad Articoli scientifici


Copyright © 2011 Bruno Moretti Turri
I documenti, i grafici e le immagini pubblicati su tutto questo sito sono copyrighted.
Collegamenti (links) a questi documenti sono permessi e incoraggiati.
Nessuna copia può essere fatta senza permesso scritto rilasciato dal webmaster via email